Questo sito si avvale di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni relative all’utilizzo del sito stesso. Cliccando sul bottone accetto si acconsente al loro utilizzo in conformità alla nostra Cookie Policy.

Meditazione della Grande Invocazione

Il Plenilunio dei Gemelli prende il nome di Giornata Mondiale d'Invocazione, perché chi vuole unirsi all'opera di costruzione di un mondo più unito, dedica questa giornata alla meditazione, includendovi la recita della Grande Invocazione.

La Grande Invocazione è una delle invocazioni esistenti più antiche, donata all'indomani della guerra, ad un'umanità lacera e sofferente, affinché dal dolore e dallo sconforto nascessero i semi di una nuova speranza e fossero gettate le basi di una nuova civiltà, nella quale i rapporti fra gli uomini fossero dettati da sentimenti di comprensione ed unità.

Ed è infatti dal 1952 che un gruppo di uomini e donne di buona volontà hanno cominciato a riunirsi celebrando in tutto il mondo la “Giornata mondiale di invocazione e dei giusti e retti rapporti umani”.

L'immensa forza messa in moto da milioni di invocazioni simultanee assume il potere di invocare le energie che dall'Alto vengono inviate all'uomo, affinché quest'ultimo riesca a realizzare una nuova civiltà di Pace, Luce, Amore e Buona Volontà.

La Giornata dell'Invocazione presenta tre elementi fondamentali: la recitazione cosciente e mirata, della "Grande Invocazione"; la cooperazione di un grande numero di persone di buona volontà verso un fine spirituale che trascenda tutte le differenze di razza o di cultura; la diffusione, nell'interiorità umana e delle forze spirituali messe in movimento dalle due feste precedenti, la Pasqua ed il Wesak.

La celebrazione cosciente di queste tre feste aiuta l'umanità a compiere il passaggio verso la Nuova Era, nella quale la pace ed i giusti rapporti sostituiranno la guerra e l'incomprensione.

«Bussate e vi sarà aperto … chiedete e vi sarà dato»

Articoli correlati

           “Forse uno dei più importanti messaggi per chi legge queste parole è la grande verità ed il fatto della presenza fisica del Cristo sulla Terra in questo momento, del Suo gruppo di discepoli e collaboratori, della loro opera volta al bene dell’umanità e del loro stretto rapporto...

  • Meditazione della Grande Invocazione – Giugno 2017

    “Sarà la festa dello spirito dell’umanità — che aspira ad avvicinarsi a Dio — che cerca di conformarsi al Suo volere, come insegnato dal Buddha, e sarà consacrato alla buona volontà, l’aspetto inferiore dell’amore, accentuato dal Cristo, che ne fu espressione perfetta. Segnerà il riconoscimento della natura divina nell’uomo, della sua capacità di usare la buona volontà e di stabilire giusti rapporti (grazie appunto alla sua divinità)...

  • Meditazione della Grande Invocazione – Giugno 2015: la Verità

    La meditazione della Grande Invocazione è la terza delle tre feste che i Maestri indicano come momenti fondamentali nella vita dell’Umanità...