Questo sito si avvale di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni relative all’utilizzo del sito stesso. Cliccando sul bottone accetto si acconsente al loro utilizzo in conformità alla nostra Cookie Policy.

È abbastanza noto il fatto che l’individuazione del 25 dicembre per festeggiare la natività di Gesù è storicamente legata ad una festività pagana che veniva celebrata presso i romani in quello stesso periodo: i cristiani potevano così festeggiare il Natale passando inosservati, ai tempi in cui si poteva essere perseguitati per questo.

È un po’ meno noto forse, il fatto che in molte altre religioni e tradizioni spirituali, in questo stesso periodo dell’anno si celebra la ricorrenza della nascita del “Salvatore”. Questa coincidenza è spiegabile con alcune circostanze astronomiche e astrologiche e con lo studio del significato più profondo di queste stesse tradizioni.

La nascita del Salvatore coincide infatti sempre col Solstizio d’inverno, dopo il giorno più corto dell’anno, quando a poco a poco i minuti di luce cominciano ad aumentare, ma ancora le ore di buio sono maggiori di quelle di luce.

Il Solstizio invernale è il momento in cui la dimensione del buio, dell’attesa e della fertilità viene esaltata. Per un ricercatore, il buio rappresenta la situazione ideale per porre dentro di sé il seme dei principi spirituali a cui vuole ispirarsi.

Meditare in gruppo nei giorni del Solstizio invernale consente di piantare un Seme di Luce nella profondità di se stessi, anche per affrontare i giorni delle festività natalizie a partire da una atmosfera di Gioia Quieta che nasce da un ascolto profondo.

Articoli correlati

Il Solstizio d’Inverno rappresenta il momento più alto nel Ciclo annuale, che corrisponde al Nord e al punto verso cui è diretto il cammino ascendente del Sole...

Siamo nel periodo di passaggio tra le energie del Sagittario, caratterizzato dal 6° Raggio e che genera una spinta luminosa, attraverso l’Aspirazione, e quelle del Capricorno, che entra nella materia, redimendola....

Meditare in Gruppo nelle ore del Solstizio invernale consente di partecipare a una alchimia di energie che, segnando il passaggio dal momento di maggiore oscurità al momento in cui le ore di ....